La grande bugia: capitolo quinto

È chiaro che quando sei abituato a non rispondere né finanziariamente né legalmente delle tue azioni, ti senti intoccabile e non ti curi di quanto possa costare intanto... non paghi tu.

Nel secondo capitolo della grande bugia relativo alle spese legali, vi abbiamo dimostrato come l'amministratore del condominio senza averne alcun potere, continui a sperperare i soldi del condominio in inutili spese legali, sapendo che ha già perso.

Finalmente abbiamo la prova provata del fatto che l'amministratore del condominio Villaggio Turas Residence Bosa e Magomadas ha paura del momento in cui sarà costretto a dire a tutti i condomini che le sue azioni legali e di conseguenza tutti i soldi che lui ha speso per porle in essere sono prive di qualsiasi fondamento ed inutili.

Il 05/07/2022 c'è stato presso la Camera di Commercio di Oristano il secondo incontro per il tentativo di conciliazione imposto dalla Tribunale di Oristano con l'ordinanza relativa alla causa R.G. 930/2020 del 24/02/2022: "Assegna alle parti, a pena di improcedibilità della domanda giudiziale, il termine di quindici giorni per l’esperimento del tentativo di mediazione presso un organismo scelto ai sensi dell’art. 5, comma 5, del D. Lgs. 4 marzo 2010, n. 28, con l’avvertimento che la mancata partecipazione al procedimento senza giustificato motivo comporta le conseguenze previste dall’art. 8 comma 4 bis del D.Lgs. cit. così come modificato dalla richiamata normativa", il primo tentativo si era tenuto il 24/05/2022. Al termine del secondo tentativo le parti hanno concordato di fissare un terzo tentativo.

Ma cosa ti escogita l'astuto e temerario amministratore del condominio Villaggio Turas Residence Bosa e Magomadas, mentre fa illazioni e dà "inconsistenti" garanzie circa l'esistenza di una ferrea volontà di

accordo voluto da tutti i condomini, invece fra il 24/05/2022 e il 05/07/2022 prepara la notifica tramite ufficiale giudiziario di un atto di precetto in reitera contro la Progetto Impresa Sviluppo s.r.l. datato 15/07/2022 e notificato il 01/08/2022 alla Progetto Impresa Sviluppo s.r.l..

Ma a ben leggere l'atto di precetto, che era stato già notificato il 27/01/2022, si riferisce al decreto ingiuntivo 340/2015 (n.1236/15 R.G.) emesso dal Tribunale di Oristano il 17/10/2015 e successivamente revocato dalla Corte di Appello di Cagliari il 24/02/2022, dunque di fatto è nullo come nullo è il decreto ingiuntivo.

Cioè il temerario e incauto amministratore del condominio Villaggio Turas Residence Bosa e Magomadas reitera il 15/07/2022 la notifica di un atto di precetto nullo perché basato un un decreto ingiuntivo revocato il 24/02/2022 dalla Corte di Appello di Cagliari.

Secondo voi tutto questo è stato fatto gratuitamente dagli avvocati del condominio la sola notifica dell'atto giudiziario avrà comportato delle spese, ma sopratutto qual'è il vantaggio? e per chi?

Già ce lo immaginiamo il prode, incauto, temerario amministratore del condominio Villaggio Turas Residence Bosa e Magomadas che fa fotocopiare atto di precetto in reitera e lo distribuisc a tutti i condomini dicendo: "avete visto scrive solo bugie, non c'é niente di vero, gli porteremo via tutto".

Si lo sappiamo ve l'avevamo già detto nel secondo capitolo della grande bugia, purtroppo le spese legali sono destinate ad aumentare perché il King farà di tutto per procrastinare il momento in cui dovrà dirvi che sia lui che il condominio hanno perso!

Così come abbiamo fatto per la sentenza della Corte di Appello di Cagliari R.G. 374/19 vi diamo la possibilità di leggere atto di precetto in reitera contro la Progetto Impresa Sviluppo s.r.l..

Cliccate qui per tornare alla Home Page

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.